· 

L' Arte è bella


a cura di Tamara Follesa


MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil
MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil

Uno degli aspetti che suscita in me particolare curiosità ed interesse, nel lavoro di ricerca degli Artisti contemporanei, è dato da quanti traggano la propria ispirazione dal passato, con quel guizzo creativo in più, capace, seppur nella citazione storica, di ricreare qualcosa di totalmente nuovo ed inedito. Affrontai tale questione in un precedente articolo "Antiqua et Hodierna" , che nasce con l'intento di essere solo un abstract di una tematica che potrà trovare  un ampio sviluppo, grazie ad un campo di ricerca vastissimo.  

MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil
MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil

Fare Arte nel tempo della crisi non è semplice, e non parlo solo di crisi economica, politica e sociale, ma di crisi di idee, di cultura e di buon senso. Gli eventi quotidiani a volte ci sgomentano, i problemi ci assalgono, le Istituzioni sono sempre meno efficienti e essere Artisti è sempre più difficile, appannaggio di chi può investire tanto senza garanzia di successo, e questo non sempre in corrispondenza di un reale talento, o di un innata vocazione: si ha sempre meno da raccontare, il linguaggio artistico appare spesso debole, piatto, e talvolta ho quest'amara sensazione che si sia perso quel genuino gusto del bello.  Ai tempi in cui ancora ero una studentessa all'Accademia di Belle Arti di Sassari, ricordo l'eco con cui, l'allora Direttore, l'Artista Nicola Maria Martino, affermava con fermezza :  "non bisogna produrre escrementi, urine o buoi squartati per essere attuali" , ci credeva Lui, e ci credo io oggi : quel bello di cui si sente nostalgia, forse è legato ad un epoca ormai terminata. 

 

E perdendomi in queste riflessioni che mi sono imbattuta nell'operato di un Artista pachistano, probabilmente poco conosciuto in Italia , Omar Aqil , esperto in arte digitale , illustrazione e grafica , che ha realizzato , senza stupore e senza sgomento ,delle opere che a mio avviso, rientrano in quel concetto di bello ormai perduto. Nasce così il progetto MIMIC , IMITARE, una serie di nuovi esperimenti visivi  ispirati dall'Arte del passato, nello specifico dall'innovazione concettuale della produzione artistica di uno dei più influenti Artisti del XX secolo, Pablo Picasso. Aqil ha utilizzato 6 opere particolarmente note del Maestro spagnolo come  elemento di rielaborazione , con un risultato estetico del tutto inedito. A guardare le immagini l'impressione è che ci si trovi dinanzi a delle sculture vere e proprie, ma bensì trattasi di un lavoro di grafica accuratissimo, reso possibile grazie al sapiente uso di chiaroscuri, luci, ombre e texture, realizzati con software quali Cinema 4-D-Vray, Photoshop e Illustrator. Imitando Picasso, nascono così nuove forme, nuovi colori, rispondendo alla complessità concettuale dell'opera originale, con l'abilità tecnica delle contemporanee immagini in 3D, storia e modernità si fondono in un unico linguaggio, piacevole alla vista e piacevole al tatto, perché si, quelle forme si ha proprio l'illusione di poterle toccare.

 

L'Arte è bella, e queste opere sono belle.                                                                                                                        


MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil
MIMIC-Progetto grafico dell'Artista Omar Aqil

Scrivi commento

Commenti: 0